Ricerca d’acqua nell’Africa sub-sahariana

Nome del progetto:
Hydraulique villageoise
Paese: Località:
Mali, Cameroun, Rep. Centrafricana, Mauritania, Burkina Faso Varie aree nei suddetti Paesi
Committente:
Lotti & Ass. (Roma); Geolab (Cannes); Unigeo (Roma); Arlab (Parigi)
Scopo del progetto:
Eseguire indagini geologiche preliminari a supporto della ricerca d’acqua per approvvigionamento di singoli villaggi, nelle aree di substrato roccioso consolidato non permeabile
Composizione del Raggruppamento:
GEOMAP
Personale Coinvolto:
2 geologi fotointerpreti
Numero di mesi-uomo:
Fasi del progetto:
L’analisi ha avuto inizio da uno studio preliminare a scale più piccole (1:100.000, 1:50.000) mirato a interpretare l’assetto strutturale dell’area e individuare le caratteristiche dinamiche delle diverse direttrici di fratturazione. Si è passati poi all’indagine locale, basata sull’interpretazione di coppie stereoscopiche di foto aeree o di immagini satellitari ad alta risoluzione alla scala 1:10.000, per una zona di circa 4 Km² intorno a ciascun villaggio.
Sono state rilevate le tracce di frattura che rappresentano i luoghi preferenziali di occorrenza d’acqua nel sottosuolo. Le fratture sono state interpretate e classificate in funzione delle formazioni geologiche affioranti e conosciute nel substrato. Sono stati individuati e classificati i punti di incrocio di due o più fratture, come punti preferenziali di occorrenza di acqua.
Questo tipo d’indagine è stato utilizzato come guida alla pianificazione delle indagini geofisiche e all’ubicazione dei sondaggi. Nel corso di questa attività sono stati studiati più di 1.000 villaggi, con una media di successo finale del 90%.
Inizio (mese/anno): Fine (mese/anno): Valore del servizio:
1983 1993